XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa
Pneumobase.it

Le città con i maggiori focolai di COVID-19 hanno climi invernali simili


Le città che hanno subito focolai significativi di coronavirus 2019 ( COVID-19 ) hanno climi invernali simili.

Ricercatori della University of Maryland School of Medicine di Baltimora ( USA ), e colleghi hanno esaminato la variazione stagionale della COVID-19, causata dal virus SARS-CoV-2.

E' stato oservato che la trasmissione dell'infezione che ha causato COVID-19 è avvenuta in modo coerente da est a ovest, con nuovi epicentri del virus lungo tutto il corridoio nord da 30 a 50 gradi, interessando Corea del Sud, Giappone, Iran e Italia settentrionale.

Nello stesso periodo, COVID-19 non si è diffuso in modo significativo nei Paesi immediatamente a sud della Cina.
Nel sud-est asiatico, il numero di pazienti e di decessi segnalati è risultato molto inferiore rispetto alle regioni più temperate.

La somiglianza è stata osservata anche nelle misure di temperatura media ( da 5 a 11 gradi Celsius ) e di umidità relativa ( dal 47 al 79% ) nel mese di gennaio 2020 a Wuhan e di febbraio 2020 in altre aree interessate.

Inoltre, nessuna delle città colpite aveva temperature minime inferiori a 0 gradi Celsius.( Xagena )

Fonte: SSNR, 2020

XagenaHeadlines2020



Indietro