Reumatologia
OncoGinecologia.net
Gastroenterologia.net

Infezione da virus HIV: il CHMP ha espresso parere positivo sulla riduzione dei limiti di età e di peso corporeo per Tivicay nei bambini e negli adolescenti


Il Comitato scientifico ( CHMP ) dell’European Medicines Agency ( EMA ) ha espresso un giudizio favorevole riguardo alla riduzione dei limiti di età e di peso corporeo per Tivicay ( Dolutegravir ) nei bambini e negli adolescenti con infezione da virus HIV nell’Unione Europea.

Le modifiche prevedono l'impiego del farmaco da almeno 40 chilogrammi fino ad una soglia di 15 chilogrammi di peso corporeo, con ampliamento della fascia di età da almeno 12 ad almeno 6 anni e la registrazione di un nuovo dosaggio di 10 e 25 milligrammi in compresse orali.

Le variazioni indicano che la dose raccomandata per bambini di età compresa tra 6 e meno di 12 anni deve essere determinata in base al peso del bambino, con un range che va da una dose giornaliera di 20 milligrammi ( una volta al giorno ) per i bambini di peso compreso tra i 15 e i 20 chilogrammi, fino a 50 milligrammi per bambini di peso uguale o superiore a 40 chilogrammi.

Questa divisione origina delle linee guida dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ( OMS ) sulla terapia antiretrovirale per l'infezione da HIV nei neonati e nei bambini.

Il principio attivo di Tivicay, Dolutegravir, è un inibitore dell’integrasi. E’ un medicinale antivirale che blocca un enzima, denominato integrasi, di cui il virus dell’HIV ha bisogno per creare nuove copie di sé nell’organismo.
Se somministrato in associazione con altri medicinali, Tivicay contribuisce a prevenire la diffusione del virus HIV e mantiene bassa la quantità di virus in circolazione nel sangue.
Tivicay non cura l’infezione da HIV o l’AIDS, ma può ritardare i danni prodotti al sistema immunitario e l’insorgenza di infezioni e malattie associate all’AIDS ( sindrome da immunodeficienza acquisita ). ( Xagena )

Fonte: EMA, 2016

XagenaHeadlines2016



Indietro